REGOLAMENTO GENERALE

 

IL CAMMINO DELLA VALDORCIA      

 SAN QUIRICO D'ORCIA (SI)

PREMESSA

L’associazione Sportiva dilettantistica SIENARUNNERS in collaborazione con le Pro-Loco di San Quirico d’Orcia e Castiglione d’Orcia organizza per il giorno 30/10/2021 la 1^ edizione del "IL CAMMINO DELLA VALDORCIA".

Trattasi di camminata non competitiva su un percorso di 40 km oltre a percorsi minori di 30 e 15 km.

 Evento con il patrocinio dei Comuni di Castiglione d'Orcia, San Quirico d'Orcia. Con la collaborazione di associazioni di volontariato e di pubblica assistenza della Val d'orcia.  

La manifestazione rientra nell’attività motoria ricreativa, come risulta dalla legge regionale n. 35 del 09/07/2003 comma 4 e 5.

.MODALITA' DI ISCRIZIONE

Dal 1 agosto 2021 sarà possibile effettuare la preiscrizione on-line fino alla fine dei posti disponibili, dal momento che saremo sicuri di svolgere la manifestazione coloro che hanno prenotato avranno una settimana di tempo per regolarizzare l'iscrizione seguendo le istruzioni via email.

 Possono iscriversi alla camminata sul percorso di 40 km solo i maggiorenni alla data di svolgimento della manifestazione.
Il limite di età per le altre tratte è fissato in anni 11 compiuti accompagnati da genitori.

 

PREZZI

15 km     € 15,00

30 km     € 25,00

40 km     € 35,00

 

CHIUSURA ISCRIZIONI

Le iscrizioni Online e presso i punti prevendita saranno chiuse il 26/10/2021 oppure al raggiungimento del numero massimo di 1000 iscritti (max 400 iscritti ogni distanza)

CERTIFICATI MEDICI

Per ragioni legate alla copertura assicurativa, il partecipante al percorso di 40 km e 30 km deve allegare un certificato medico di attività non agonistica ad alto impatto cardiovascolare.

Il certificato deve essere caricato nel portale (upload) a cura del singolo partecipante attraverso la scheda dei dati personali.

Hanno validità anche i certificati di idoneità di livello superiore.

Potranno essere richieste anche eventuali autocertificazioni legate all’emergenza sanitaria del momento.

I partecipanti dovranno essere in perfetta salute e forma psicofisica per affrontare la lunghezza del percorso, eventuali e particolari patologie dovranno essere comunicate formalmente, a mezzo email, all’organizzazione al momento dell’iscrizione.

L’organizzazione attesta che sussiste un’assicurazione di responsabilità

civile per tutto il periodo della prova tramite convenzione Uisp, comunque per ogni partecipante l’organizzazione assumerà a proprio carico l’onere della copertura assicurativa temporanea giornaliera.

REGOLE GENERALI

E’ ammessa la possibilità di portare cani purché tenuti al guinzaglio e sotto la responsabilità del partecipante-iscritto.

E’ fatto divieto di correre, pena esclusione dalla manifestazione con il ritiro del pettorale da parte del personale incaricato riconoscibile da apposito badge.

E’ fatto divieto di partire prima dell’avvio ufficiale della partenza della manifestazione in quanto non verrebbe garantita la sicurezza sul tracciato e, in caso di trasgressione, l’organizzazione si riserva di ritirare il pettorale.


PARTENZA

Parco Sorbellini, San Quirico d'Orcia
dalle ore 7.00  camminata Cuore Verde 40 km

dalle ore 8.30 camminata 30 km

dalle ore 9.30 camminata 15 km

RITIRO PETTORALI

.dalle ore 6.40 Parco Sorbellini, San Quirico d'Orcia(SI)

Una volta ricevuto il pettorale i concorrenti saranno liberi di partire mantenendo la distanza di sicurezza.

FOTOGRAFIE E DIRITTI DI IMMAGINE

Con l’iscrizione alla "IL CAMMINO DELLA VALDORCIA", il partecipante autorizza espressamente ASD SIENARUNNERS (da ora, Comitato Organizzatore) a riprendere, con mezzi televisivi, cinematografici, fotografici od altri mezzi, l’immagine degli iscritti nel corso della propria partecipazione alla " IL CAMMINO DELLA VALDORCIA " e di confermare con la presente dichiarazione detta autorizzazione riconoscendo al Comitato il diritto di registrarle, riprodurle, stamparle, pubblicarle e proiettarle, diffonderle, e comunque utilizzarle con ogni mezzo attualmente conosciuto o che verrà inventato in futuro, senza limiti di tempo né di alcun genere, in tutto il mondo. Il partecipante dichiara inoltre di non avere nulla a pretendere dal Comitato e/o suoi cessionari e/o aventi causa, ed in genere da chiunque utilizzi e sfrutti la sua immagine, essendo ogni pretesa dell’iscritto soddisfatta dall’opportunità di prendere parte alla manifestazione sportiva.

RISTORI

I partecipanti troveranno ristori solidi forniti di bevande e alimenti dolci e salati (anche per celiaci) ogni 9 km circa.

Il Comitato Organizzatore appronterà un adeguato servizio di assistenza medica.

INFORMAZIONI E CONTATTI

Per informazioni relative alle iscrizioni: info@ilcamminodellavaldorcia.it

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA'

Il partecipante regolarmente iscritto dichiara di conoscere e rispettare il regolamento di " IL CAMMINO DELLA VALDORCIA " pubblicato sul sito Internet www.ilcamminodellavaldorcia.it , è a conoscenza che partecipare a " IL CAMMINO DELLA VALDORCIA " e/o agli eventi sportivi in generale è potenzialmente un’attività a rischio. Dichiara, inoltre, di iscriversi volontariamente e si assume tutti i rischi derivanti dalla partecipazione all’evento: cadute, contatti con veicoli, con altri partecipanti, spettatori o altro, condizione di tempo, incluso caldo torrido, freddo estremo e/o umido, traffico e condizioni della strada, che ogni tipo di rischio è ben conosciuto e valutato. Essendo a conoscenza di quanto sopra, considerando l’accettazione dell'iscrizione, l'iscritto nell’interesse di nessun altro, solleva e libera il Comitato Organizzatore, esentato da tutti i presenti e futuri reclami o responsabilità di ogni tipo, conosciuti o sconosciuti, derivati dalla partecipazione all’evento. Una volta accettata l’iscrizione a " IL CAMMINO DELLA VALDORCIA " , la quota di partecipazione non è rimborsabile ma trasferibile all’edizione successiva.

RESPONSABILITA' DEL PARTECIPANTE

L’iscritto è responsabile della titolarità e della custodia del proprio pettorale di gara, acquisendo il diritto ad usufruire di tutti i servizi menzionati nel presente regolamento e successivamente comunicati. a) Chiunque, senza regolare iscrizione, partecipasse senza pettorale, oltre ad essere ritenuto responsabile di danni a persone o cose, incluso sé stesso, potrà essere passibile delle sanzioni penali previste per il reato di “furto” (art. 624. c.p.). b) Chiunque, senza regolare iscrizione, partecipasse con un pettorale contraffatto o comunque non conforme all’assegnazione, oltre ad essere responsabile come sopra indicato, potrà essere passibile delle sanzioni penali previste per il reato di “furto” (art. 624. c.p.), ovvero, alternativamente, per il reato di truffa (art. 640 c.p). Nei casi a) e b) i partecipanti potranno essere passibili delle sanzioni previste per il reato di “inosservanza dei provvedimenti delle Autorità” (art. 650 c.p.). Le fattispecie suddette saranno riscontrabili anche previa verifica di documentazioni fotografiche e/o video.

NORMATIVA TRATTAMENTO DATI

Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali (“GDPR”) si informa: A) che i dati contenuti nella scheda di iscrizione sono richiesti per l’iscrizione, per preparare l’elenco dei partecipanti, l'eventuale classifica, l’archivio storico, per espletare i servizi dichiarati nel regolamento e per l’invio di materiale informativo del Comitato Organizzatore ; B) che le conseguenze del mancato conferimento dei dati o delle informazioni di cui sopra consistono nella non ammissione alla manifestazione; C) In qualsiasi momento l’interessato potrà consultare, modificare, cancellare gratuitamente i propri dati scrivendo al responsabile del trattamento dei dati personali il Comitato Organizzatore (info@,,,,,,)

RESPONSABILITA' E TUTELA DELLA PRIVACY

Con l’iscrizione a " IL CAMMINO DELLA VALDORCIA " il partecipante dichiara di conoscere nell’interezza, di accettare il presente regolamento e di esonerare gli organizzatori da ogni responsabilità, sia civile che penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati. I partecipanti dovranno rispettare le norme del Codice della Strada. Ai sensi del Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali (“GDPR”), prima dell’iscrizione l’atleta è tenuto a prendere visione della documentazione in materia di tutela della privacy, disponibile sul sito internet www.ilcamminodellavaldorcia.it  e ad esprimere il proprio consenso al trattamento dei dati personali, nelle modalità previste. I dati forniti saranno trattati nel rispetto delle norme previste dal Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali (“GDPR”) ed utilizzati esclusivamente per le finalità previste nel presente regolamento.

MANCATO SVOLGIMENTO

Qualora la corsa venga annullata e/o, comunque, non svolta per cause non dipendenti e/o non imputabili alla volontà degli organizzatori, compresa la revoca della autorizzazione allo svolgimento da parte degli Organi Pubblici Competenti, l’iscritto nulla avrà a che pretendere dal Comitato Organizzatore o da altri coorganizzatori, neppure a titolo di rimborso delle spese sostenute e di quelle sostenende valendo la sottoscrizione della domanda d’iscrizione anche come rinuncia a qualsiasi pretesa di risarcimento del danno e/o di indennizzo e/o di qualsivoglia pretesa reintegratoria e/o soddisfattiva di un eventuale pregiudizio patrimoniale subito e subendo.

VARIAZIONI

Il Comitato Organizzatore si riserva di modificare il presente regolamento in qualunque momento per aggiornare eventuali modifiche che verranno apportate ai regolamenti UISP o per qualsiasi altro motivo che ritiene opportuno al miglioramento manifestazione. Il partecipante deve fare sempre riferimento a quanto pubblicato sul sito www.ilcamminodellavaldorcia.it

VARIE

Per tutto quanto non previsto nel presente regolamento si rimanda ai regolamenti specifici e alle leggi vigenti in materia. La Società organizzatrice si riserva di variare in qualunque momento ogni clausola del presente Regolamento per motivi di forza maggiore. la gara si svolgerà su percorso misto asfaltato/sterrato. I partecipanti non potranno in ogni caso manomettere il pettorale di gara occultando diciture e/o simboli, pena la squalifica. Tutti i partecipanti alla gara sono tenuti a rispettare il codice stradale.

 È espressamente vietato farsi accompagnare da bicicletta o da altro personale non autorizzato.

 

MATERIALE ALTAMENTE CONSIGLIATO (potrebbe esser resa l’obbligatorietà)

·         abbigliamento tecnico e portare con sé uno zainetto con il seguente materiale:

·         Cappello

·         Giacchetto impermeabile o antivento

·         Taccuino con numeri di emergenza

·         Telefono cellulare

·         almeno 1 lt di acqua,

·         spuntino e/o Barrette energetiche

·         bastoncini da trekking

·         pettorale visibile in avanti lungo tutto il percorso,

·         scarpe specifiche da running/trail con suole munite di buon grip

·         antisettico.

·         mini kit primo soccorso (comprensivo di cerotti antivescica)

·         Telo isotermico (metallina)

 

In base alle emergenze sanitarie del momento saranno allestiti dei ristori sul percorso  dove saranno distribuiti acqua, frutta, snack, e bevande e cibo caldo (la segnalazione di eventuali intolleranze va fatta in sede di iscrizione).

(Si potrebbe richiedere di mantenere distanza di sicurezza e distanziamento tra i partecipanti)

Il percorso sarà controllato dalle strutture di Protezione Civile interessati dalla manifestazione e dalle Forze dell’Ordine.

Qualora ci fossero dei ritirati saranno riportati al punto di partenza.

Il personale medico/sanitario può a suo giudizio insindacabile sospendere il partecipante dalla manifestazione.

  Il raduno è previsto in San Quirico d’Orcia(SI) al Parco Sorbellini dove dalle ore 7.00 avverrà anche la partenza e allestita pure la logistica di partenza ed arrivo.

  Il percorso al 95% si snoda su strade forestali o sentieri. Si raccomanda massimo rispetto per l’ambiente visto il carattere Eco della manifestazione.

 Il percorso come detto in un ambiente naturale da proteggere comporta il divieto assoluto di gettare per terra qualunque tipo di rifiuto (carte, bustine, bicchieri) pena l’esclusione e eventuali sanzioni amministrative da parte delle amministrazioni comunali. Il ritiro del pettorale dovrà essere fatto personalmente presso il Parco Sorbellini.

Tutte le postazioni saranno allestite garantendo le distanze minime di sicurezza e verranno fornite di appositi dispenser gel lavamani.

Il personale addetto alla distribuzione dei pettorali indosserà guanti e mascherina anti-contagio in conformità alla normativa vigente.

Sempre per suddetto motivo, ai fini di diminuire il rischio di contagio per Covid-19 non saranno previste aree per spogliatoi, wc (solo per impellenti bisogni) e docce.

La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che attestano di essere in ottime condizioni di salute, senza alcun sintomo, e rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di

danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla manifestazione.

Il responsabile dell’evento sarà il sig. Roberto Amaddii, cell. 3938656521,

 

·         PIANO DI SICUREZZA

(compreso di eventuali norme anticovid)

Ai sensi della vigente normativa è stato effettuato calcolo mediante algoritmo di Maurer (vedi pagine seguenti), dal quale è emerso che non deve essere previsto alcun dispositivo di soccorso sanitario dedicato.

Nonostante ciò si vengono a prevedere alcune misure, di seguito descritte, ai fini di aumentare la sicurezza generale e diminuire tutti i possibili rischi.

Anche in considerazione della emergenza sanitaria tuttora in atto per contagio al Covid-19 sono state adottate alcune particolari misure.

Per la partecipazione alla gara è necessaria giusta esperienza, adeguato allenamento ed abbigliamento idoneo alle condizioni meteo ed al terreno di gara.

I rischi principali risultano: problemi muscolari e articolari come ad esempio contusioni, distorsioni, strappi, fratture, ecc. rischi di tipo naturale: presenza di fronde, rami, spine, erbe urticanti, rischi di tipo animale: presenza di fauna selvatica, insetti, rischio di investimento, caduta, scivolamento, rischio contagio Covid-19.

Durante l’intera manifestazione sul percorso gara saranno presenti addetti dell’organizzazione ed operatori eventi, volontari ed addetti della Protezione Civile.

La partenza è prevista come già illustrato presso il parco Sorbellini,.

Il tempo massimo per concludere l’evento è di 12 ore ( la manifestazione si terrà conclusa alle ore 19.00).

Con largo anticipo presso l’area di accoglienza volontari provvederanno alla consegna dei pettorali, controllando l’accesso ad ogni partecipante la temperatura: in caso di temperatura > 37.5°C non sarà consentito l’accesso, e mantenendo l’elenco delle presenze per un periodo minimo di 14 giorni.

L’accesso a tale area sarà consentito solo ai partecipanti in possesso della lettera di partecipazione che sarà inviata via mail.

Tutte le postazioni saranno allestite garantendo le distanze minime di sicurezza e verranno fornite di appositi dispenser gel lavamani.  In generale non vi saranno dunque assembramenti ma si opererà in modo che via sia esclusivamente un transito delle persone e non soste prolungate all’interno delle strutture. Il personale addetto alla distribuzione dei pettorali indosserà guanti e mascherina anti-contagio in conformità alla normativa vigente.

Sempre per suddetto motivo, ai fini di diminuire il rischio di contagio per Covid-19 non saranno previste aree per spogliatoi, wc e docce.

Le partenze degli atleti verranno ben contingentate con l’utilizzo di transenne, nastri e segnaletica distanziatrice tra un atleta e l’altro.

Si dispone di valutare l’opportunità di scaglionare la partenza in più gruppi. Nel rispetto della normativa, verranno garantite distanze di almeno 1,5 metri.

Tutti i partecipanti in fase di partenza, in attesa del proprio turno, dovranno indossare obbligatoriamente e correttamente la mascherina protettiva: in assenza della stessa non verrà in alcun modo permesso l’accesso alla griglia di partenza.

L’utilizzo della mascherina per i partecipanti è obbligatorio sia nelle fasi precedenti della partenza e sia subito dopo l’arrivo, appena superata la linea del traguardo. Il Partecipante durante il percorso potrà non utilizzare la mascherina, ma sarà obbligato a garantire la corretta distanza da tutti gli altri e indossarla obbligatoriamente all’ingresso dei ristori mantenendo sempre la corretta distanza.

Il deflusso dall’area di arrivo deve essere il più rapido possibile per garantire il distanziamento tra le persone.  Anche il pubblico si manterrà a debita distanza per non ostacolare i partecipanti.

  Tutti i partecipanti e gli accompagnatori sono pregati di evitare ogni forma di   assembramento.

Durante tutta la manifestazione sarà attivo un numero di emergenza.

I partecipanti sono tenuti al rispetto del codice della strada per la loro sicurezza. Le strade comprese nel percorso di gara non verranno chiuse al traffico.

 In alcuni tratti del percorso di gara potrebbe accadere di incontrare alcune auto e/o moto.

 Questo comunque in modo assai limitato visto che come detto il percorso al 95% si snoda su strade forestali o sentieri e quindi non si prevedono particolari problematiche vista l’esigua interferenza con il traffico veicolare.

La tracciatura dei percorsi comprenderà diversi segnavia: nastri colorati, cartelli e frecce plastificate su supporti di legno/metallo o naturali.

Gli operatori della PC saranno presenti sul percorso con mezzi idonei ad accedere anche in zone meno agevoli per un primo intervento su chiamata dei partecipanti o degli addetti al controllo del percorso o della base operativa.

Si prevede la presenza di ambulanza con servizio munita di defibrillatore e quanto altro necessario.

Inoltre sarà presente apposito medico di gara.

Si prescrive pure presenza nella suddetta area di minimo n. 1 estintore.

In caso di ritiro senza infortuni, il concorrente dovrà farlo possibilmente ai punti di ristoro o, in alternativa, dove sia presente personale dell’organizzazione.

Nel caso in cui il partecipante non sia in grado di ritornare alla partenza in autonomia, un mezzo dell’organizzazione provvederà al trasporto appena possibile. In caso di infortunio, proprio o di un altro concorrente, il partecipante dovrà comunicare la situazione ed ubicazione agli operatori presenti sul percorso o al numero di emergenza per allertare il personale di soccorso su mezzo idoneo, che deciderà in autonomia ed a sua discrezione le modalità di intervento.

In coda saranno presenti operatori dell’organizzazione con dotazione di radio od altro, per le comunicazioni con la base operativa.

Ulteriori funzioni di controllo ed assistenza saranno svolti dai volontari ai punti di ristoro allestiti lungo il percorso.

.

o  CALCOLO LIVELLO DI RISCHIO

L’identificazione del livello di rischio può, in fase iniziale, essere calcolata dallo stesso organizzatore dell'evento applicando i punteggi riportati nella "Tabella per il calcolo del livello di rischio da compilare a cura dell'organizzatore dell'evento/manifestazione‘.

 

Nel caso specifico:

• Periodicità = annualmente = 1

• Tipologia di evento = sportivo = 1

Altre variabili

• presenza di categorie deboli = 1

• Durata = < 12 ore =   1

• Luogo = altro (montano) =   1

• Caratteristiche del luogo = all’aperto 2 + esteso 2 + delimitato da

recinzioni 2 = 6

• Logistica dell’area = servizi igienici disponibili -1 + disponibilità

d’acqua -1 + punto di ristoro -1 = -3

• Stima dei partecipanti = 5.000 - 25.000 = 1

• Età prevalente dei partecipanti = 25 - 65 = 1

• Densità dei partecipanti = bassa =   1

• Condizione dei partecipanti = rilassato = 1

• Posizione dei partecipanti = in piedi = 3

 

Il livello di rischio calcolato per la manifestazione in oggetto è dunque pari a 15 ovvero inferiore a 18, quindi abbiamo un rischio basso.

 

o  ALGORITMO DI MAURER

• Numero visitatori massimo consentito: 1000 =   2 punti

• Numero visitatori effettivamente previsto: 350 =   1 punto

• Tipo manifestazione: manifestazione sportiva generica fattore di

moltiplicazione = 0,3

• Presenza di personalità: = Non rilevabile = 0

• Possibili problemi di ordine pubblico: = Non rilevabile = 0

Formula conseguente = (2,00 + 1,00) x 0,30 = 0,90   < 2,00

 

Il risultato essendo inferiore a 2,00 comporta che non deve essere previsto alcun dispositivo di soccorso sanitario dedicato se non specificamente previsto da altra normativa.

Tuttavia come illustrato nei punti precedenti, si è preferito comunque prevedere varie risorse ai fini di aumentare la sicurezza generale e diminuire tutti i possibili rischi.

 

 

o  MISURE DI SAFETY

Trattasi di misure di sicurezza preventiva, attinenti a dispositivi e misure strutturali (dispositivi e misure a salvaguardia dell’incolumità delle persone).

Le aree di svolgimento per loro conformazione saranno idonee per capienza e per distanziamenti, evitando sovraffollamenti ed assembramenti che possano compromettere le condizioni di sicurezza.

Saranno regolati e monitorati gli accessi e non si prevedono problematiche di affollamento. Questo visto che nella zona di partenza/arrivo verranno predisposti particolari percorsi separati per afflusso e

deflusso ed indicazione delle vie e dei varchi.

È stato accertato il piano di emergenza ed evacuazione, nonché verificata una corretta capacità di allontanamento in forma ordinata in caso di pericolo.

L’area se ritenuto, sarà suddivisa in settori ai fini della miglior possibile gestione in caso di emergenze e di interventi di soccorso.

Si prescrive che dalle ore 6.45 gli atleti convergano presso il luogo della partenza mantenendo le distanze di sicurezza.

L’ambulanza sarà presente con largo anticipo rispetto all’orario della partenza.

Inoltre saranno impiegati operatori appositamente formati con compiti di accoglienza, instradamento, regolamentazione dei flussi,osservazione ed assistenza del pubblico.

Essi saranno posizionati alla partenza/arrivo (vedi misure di security).

Nella fattispecie si prescrive la presenza di minimo n. 4 operatori.

Vi saranno sufficienti spazi di soccorso, raggiungibili dai mezzi di assistenza, riservati alla loro sosta e manovra, e spazi e servizi di supporto accessori, funzionali allo svolgimento dell'evento o alla presenza di pubblico. Essi saranno adeguati, ovvero si prevedono aree distinte adibite alle iscrizioni, al ritiro dei pettorali e del pacco gara, per giuria, servizio cronometraggio, ristoro finale.

Sempre alla partenza ed all’arrivo sarà presente un impianto di diffusione sonora e/o visiva (megafono-casse-ecc.), per preventivi e ripetuti avvisi ed indicazioni al pubblico da parte dell'organizzatore,

concernenti eventuali vie di deflusso e i comportamenti da tenere in caso di eventuali criticità.

Sarà assolutamente vietata la somministrazione e vendita di alcolici e di altre bevande in bottiglie di vetro e lattine, che possano costituire un pericolo per la pubblica incolumità.

 

 

 

o MISURE DI SECURITY

Trattasi di servizio di ordine e sicurezza pubblica, ai fini dell'individuazione delle migliori strategie operative.

Nella fattispecie vi sarà un adeguato numero di operatori, appositamente formati con compiti di accoglienza, instradamento, regolamentazione dei flussi anche in caso di evacuazione, osservazione

ed assistenza del pubblico.

I compiti dettati dalla normativa sono: accoglienza, instradamento, regolamentazione dei flussi durante l’evento, regolamentazione dei flussi in caso di evacuazione, osservazione ed assistenza del pubblico.

Gli operatori dovranno accogliere ed indirizzare il pubblico e gli atleti, osservare, controllare il rispetto delle regole, segnalare eventuali situazioni critiche.

.Provvederanno inoltre a presidiare i varchi di accesso, a regolamentare i flussi,segnalare al direttore dell’evento qualsiasi anomalia dovesse essere rilevata nella zona di propria competenza (emergenza sanitaria, incendio, rinvenimento di oggetti sospetti od altro) e successiva delimitazione della predetta area in attesa dell’intervento del personale specialistico.

Vigileranno i luoghi ed il perimetro delle aree per evitare indebiti accessi. In tale contesto ove accertate condotte illecite, procederà ad invitare il trasgressore al rispetto delle regole, attuando nel contempo

tutte le misure idonee a favorire l’intervento degli ufficiali o agenti di pubblica sicurezza.

Dovranno tentare di prevenire e rilevare comportamenti illeciti o comunque pericolosi per la pubblica incolumità ed individuare situazioni che potrebbero creare turbative all’ordine ed alla sicurezza pubblica, per l’immediata segnalazione alle forze dell’ordine. Controlleranno gli accessi, il percorso, aree e zone interdette al pubblico ed agiranno in modo da mantenere le condizioni di sicurezza, il rispetto

dei divieti, delle limitazioni ed a garantire la sicurezza delle persone in caso di emergenza.

Nell’espletamento del servizio gli operatori eventi indossano la casacca identificativa e comunque un idoneo equipaggiamento.

L’operatore eventi è il primo interlocutore dello spettatore ed il punto di contatto in ogni situazione.

Per tale motivo appare necessaria l’adozione di un codice di condotta comune, che includa i seguenti

elementi e sia oggetto specifico dell’attività formativa: avere un atteggiamento cortese e gentile e proporsi per aiutare gli spettatori, indipendentemente dalla loro appartenenza; non ricorrere a linguaggi o gesti intimidatori, vessatori o offensivi verso gli spettatori; mantenere un abbigliamento pulito ed ordinato; essere sempre concentrati sui propri compiti e responsabilità e non lasciarsi travolgere dalle passione o guardare l’evento; non indossare mai un abbigliamento che possa

causare offese agli spettatori; evitare di fumare in pubblico durante l’evento; non consumare alcol o droghe prima o durante l’evento.

 

 

 

o  PERCORSO

Partenza ed arrivo dal Parco Sorbellini a San Quirico d’Orcia dalle ore 7.00

. Il percorso poi al 95% si snoda su strade forestali o sentieri del Parco Patrimonio UNESCO della Val d’Orcia

.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di interrompere la manifestazione in qualsiasi momento nel caso si identificassero rischi per gli atleti o al personale volontario, in particolare a titolo meramente

esemplificativo per rischi di tipo: meteorologico, logistico, sanitario, ecc. Per qualsiasi ulteriore informazione si rimanda al Regolamento generale o si consiglia di contattare gli organizzatori.